ARIANNA

Veterana di Banda Biscotti, coordina le attività di formazione presenti all’interno del carcere di Verbania. A lei spetta il lavoro di talent scouting: tutti i membri della Banda, passati, presenti e futuri, sono passati, passano e passeranno dalle sue grinfie.

Cristiana

Un suo illustre collega di lavoro qualche anno fa descrisse il suo ruolo come “generalistico operativo”: come dire, dove c’è un problema da risolvere, dove c’è da mettere ordine nel disordine, senso nel non senso… Cristiana c’è.  Semplicemente insostituibile.

Diego

Un giovane talento al servizio della banda arrivato in laboratorio nel giugno 2015 al termine di un promettente percorso di formazione. Speriamo resti con noi per un po’ di tempo. Ben inteso, augurandogli di farlo soprattutto da libero, naturalmente!

Federico

Di lui si dicono tante cose ma soprattutto che è il figlioccio di Cristiana. Inguaribile tombeur de femme… è componente versatile della banda: dagli impasti al confezionamento, dagli allestimenti agli eventi esterni. Se nei nostri biscotti percepite del ritmo dell’energia caraibica, lo si deve alla sua musica latina.

Francesco

Detto il pasticcere loquace… da lui passa la gestione dei traffici di materia prima e la loro trasformazione in elaborati di pasticceria. Suo è il compito di realizzare biscotti in grado di creare dipendenza. Presenza dalle poche parole, gioca la sua autorevolezza sulla calma olimpica con cui affronta ogni problema.

Giuliano

Nella banda da ormai alcuni anni, Giuliano è una presenza imponente ma gentile, meticoloso e pacifico, la sua specialità è il confezionamento.

Lucia

Giovane apprendista pasticcera, Lucia approda nella Banda Biscotti nel luglio 2015 per svolgere un’ esperienza nel quadro della Garanzia Giovani.

Luigi

Membro della Banda dalla fine del 2014 Luigi si è progressivamente ritagliato uno spazio nel progetto occupandosi di affiancare tanto Francesco quanto Federico nelle varie fasi della produzione.

Nadir

Elemento storico della Banda, Nadir è un incollatore esperto di baci di dama. Quanti ne avrà assemblati nel corso degli anni?

Marco

La sua sinistra presenza aleggia negli spazi del laboratorio, che sia fisicamente presente o meno. Sempre alle prese con nuove frontiere di mercato da costruire, Marco è uno di quelli che il progetto Banda Biscotti lo ha visto nascere.

Ragioniere

Non poteva mancare l’uomo d’ordine, quello che tiene in riga tutti imponendo rigorosissimi piani antiausterità. Tra una mangiata e l’altra con Cristian,a il ragioniere sovrintende all’equilibrio economico finanziario della Banda.
Speruma n’bin.

Gianluca

Onore a colui che nell’ormai lontano 2009, per primo, puntò su questa pazza idea scommettendo sulla possibilità di produrre biscotti dentro agli spazi della galera, dando ancora più senso e valore agli interventi formativi realizzati nella Casa Circondariale di Verbania.

Domenico

Che dire del nostro grande Domenico… sotto il suo controllo, la gestione e gli adempimenti amministrativi scompaiono. Con lui si dorme tra due guanciali: sempre disponibile e puntuale. Risultato garantito.

Alessia

Per l’efficente Alessia nessun contratto è un problema. Se con Domenico si dorme tra due guanciali, con lei si dorme su morbidissimi materassi.

Chiara

Se Banda Biscotti ha un’identità visiva lo dobbiamo anche e soprattutto a lei, alle sue intuizioni e al suo gusto.

e tanti altri ancora

Ancora tante sono le persone a cui BB deve dire grazie, tante le persone che ci hanno aiutato e ancora lo fanno, condividendo con noi il senso di questo percorso: Michela, Andrea, tutti i ragazzi che hanno lavorato, Pietro e Luciano.

BUONI DENTRO

Il carcere porta con sé moltitudini di storie non ascoltate.
Contrariamente a quanto crediamo, dentro a quei luoghi chiudiamo a chiave tante vicende di persone che semplicemente non hanno avuto accesso a possibilità concrete per vivere una vita…normale.
Persone che faticano a trovare una loro via, persone con cui è fondamentale riallacciare una relazione: per confrontarsi, operare, progettare un futuro non ancora scritto.

Purtroppo il carcere non è uno strumento efficace.

75 volte su cento la risposta punitiva non è in grado di generare inclusione sociale, non essendo in grado nemmeno di sfiorare le ragioni alla base di una “scelta” delinquenziale.
Potremmo quasi dire che il carcere si limita a riprodurre se stesso, in un vortice di cui si fatica a vedere la fine.

Ma in carcere esiste un bene in eccesso, che di regola all’esterno è molto ricercato: il tempo.

Il tempo in questo ambiente gioca un ruolo determinante: se utilizzato male, contribuisce a cristallizzare identità criminali; se usato bene, può creare le premesse per un cambiamento.

A noi piace credere che il lavoro, quello vero, fatto di impegno, fatica, dedizione, cura del particolare, produzione di valore, possa giocare un ruolo determinante per invertire la curva di utilità del carcere.

Banda Biscotti nasce per questa ragione: offrire opportunità di lavoro qualificato a persone che vivono percorsi di esecuzione penale, vogliosi di costruirsi un futuro diverso, proiettati verso l’apprendimento di una professionalità concreta.

Come noi, nel nostro paese esistono altri “visionari” che credono in un carcere attivo e creatore di valore, per questo abbiamo costituito la rete Freedhome.

Per chiudere il cerchio, abbiamo bisogno di tante persone come te, che si documentano e si fanno delle domande, per raccontare la storia dell’economia carceraria, dei suoi prodotti e delle persone che hanno contribuito a realizzarli. Per capire che solo generando una domanda di beni ricchi di questo valore comune è possibile continuare ad alimentare un’idea di percorso virtuoso per chi ha sbagliato.
 
 

SUPPORT PRISON ECONOMY

 
 

Ci piace pensarci come un gruppo di lavoro impegnato a costruire ed offrire, a persone che vivono situazioni di marginalità e di svantaggio, opportunità e spazi in cui esprimersi, favorendo la scoperta e la valorizzare del loro potenziale e restituendo protagonismo positivo.

Per essere membri di Banda Biscotti alle competenze tecniche del settore dolciario, devono aggiungersi motivazioni, attitudini, e la capacità di cogliere lo spirito che anima questo progetto. Solo persone speciali, mosse da una sensibilità particolare possono far parte di questa Banda.

Avere una sfida in cui credere, dedicare cura e attenzione ai dettagli, scoprire passione e determinazione nel raggiungere gli obiettivi dati. Tutti questi aspetti crediamo facciano la differenza per chiunque sul piano della realizzazione personale, tanto più per chi ha poco di cui andare fiero e quasi nulla in cui riconoscersi e a cui dedicare energie vitali.

Banda Biscotti è un progetto di comunità che vuole appartenere a chi sa coglierne il senso.